Home » Auto ammaccata? Non puoi più circolare: la legge è molto chiara

Auto ammaccata? Non puoi più circolare: la legge è molto chiara

Molti dopo un incidente circolano ugualmente con la loro automobile anche se ammaccata: attenzione perché non è consentito e si rischia una sanzione pesantissima. Scopriamo nel dettaglio cosa dice la legge a riguardo.

Chiunque possiede un’automobile conosce bene il rischio nell’averla a disposizione per molto tempo: si possono avere alla lunga danni dovuti a incuria, cattiva manutenzione e persino a sinistri stradali. In tanti hanno una parte della loro vettura ammaccata in modo più o meno vistoso.

Auto ammaccata – giornalemotori.it

Molti automobilisti vuoi per ragioni economiche vuoi per tempo non sempre sistemano le proprie macchine incidentate e non di rado capita di vedere in circolazione veicoli ammaccati. Occorre stare però parecchio attenti perché la legge a riguardo parla molto chiaro.

I numerosi posti di blocco dislocati lungo il territorio nazionale possono rappresentare dunque un problema per chi circola con l’auto ammaccata: gli agenti persino sono in grado di dare sanzioni anche parecchio salate in caso di controlli accurati al veicolo.

Tra i due mali, allora, forse forse meglio scegliere quello minore, ossia sistemare le ammaccature e i danni alla carrozzeria per tempo, evitando così di incappare in contravvenzioni oltremodo salate e conseguenze economiche evitabili in un periodo di crisi monetaria grave e diffusa. Vediamo cosa dice la legge.

Circolare con auto ammaccata: cosa si rischia

Non sempre si può circolare con un veicolo ammaccato: alcuni casi vietano la messa in strada senza aver prima sistemato danni e ammaccature dovuti a eventuali incidenti o manovre azzardate. Il Codice della Strada in tal senso infatti si esprime in modo molto chiaro.

Occorre chiamare innanzitutto un carro attrezzi autorizzato per liberare la carreggiata o il parcheggio dove il veicolo ammaccato si trova. Questo per preservare l’incolumità dei guidatori e degli altri automobilisti, evitando ulteriori sinistri e potenziali ingorghi al traffico. L’articolo 79 del Codice infatti aggiunge che i dispositivi di sicurezza e illuminazione devono rispondere ai bisogni per emergenze. Stesso discorso per i freni e per la parte motoristica: la sicurezza passa per la meticolosa attenzione ai dettagli.

Agenti fermano auto per un controllo – giornalemotori.it

Non tutte le auto ammaccate possono dunque girare liberamente: la gravità del sinistro che ha causato il danno sarà il metro di giudizio con il quale verrà o meno concessa la possibilità di muoversi. La legge vieta chiaramente di procurare inquinamento acustico per le strade urbane e extraurbane: se vi si stacca la marmitta o un pezzo di lamiera che striscia su asfalto, è severamente vietato circolare. Le sanzioni vanno da 84 a 335 euro. Attenzione, meglio prima rivolgersi a un meccanico autorizzato!