Home » Auto in sosta, da oggi se ti fermi qui ti bastonano: sospensione della patente e 664 euro di multa

Auto in sosta, da oggi se ti fermi qui ti bastonano: sospensione della patente e 664 euro di multa

In arrivo nuovi dispositivi di rilevamento della velocità in grado di inchiodare chi sgarra in centro città: scopriamo tutto su questi nuovi autovelox introdotti a seguito della mini riforma sulla sicurezza stradale.

Il recente Decreto Semplificazione ha apportato significative novità al Codice della Strada soprattutto in materia di sicurezza e controllo delle infrazioni. Ciclisti e pedoni sono infatti troppo spesso protagonisti di incidenti e lesioni spesso anche letali: occorre una stretta decisa e severa e il momento è giunto.

autovelox – giornalemotori.it

Molte le critiche però giunte alle amministrazioni comunali e locali che hanno messo in atto la mini-riforma in questione: per i detrattori è solo l’ennesimo modo per fare cassa. Su questo, parlano ahinoi i dati ufficiali: in tutta Europa l’Italia è il Paese in cui vengono notificate più infrazioni. Siamo a ben 215 mila al giorno, per un incasso di quasi 80 milioni di euro l’anno.

Le più onerose da sborsare sono quelle legate all’eccesso di velocità e a breve saranno ancora più pesanti, perché è stato introdotto un nuovo autovelox nei centri urbani. La macchinetta sarà fissa e verrò installata nei quartieri delle città e, in caso di necessità per via delle distanze, potrebbe essere affiancata anche da un nemico dei guidatori: il telelaser rileva targhe.

Sono solo alcune delle novità contenute nel Codice della Strada in seguito alla mini-riforma decisa dal Governo. Altre le conseguenze sulla circolazione, sulle norme e sulle sanzioni in arrivo. Scopriamo assieme in cosa cambierà il viaggiare per la strada ogni giorno.

Infrazioni e nuovi autovelox: cosa si rischia

Innanzitutto l’introduzione di nuovi autovelox fissi nei centri urbani tendono a preservare i ciclisti e i pedoni, spesso travolti e lesionati dagli automobilisti. Essi in tali zone avranno sempre la precedenza, potranno persino viaggiare contromano mentre i veicoli non potranno superare i 30 Km/h.

Nelle zone scolastiche, inoltre, nelle fasce di ingresso e uscita da scuola verranno abolite le auto: nessun passaggio dunque, per preservare pedoni e studenti. Multe da brivido per chi sgarra: 664 euro e in caso di recidiva sospensione della patente di guida da 15 a 30 gg.

ausiliario del traffico fa multa – giornalemotori.it

Un decreto che consegna peraltro molto più potere agli ausiliari del traffico: essi saranno insigniti della facoltà di fare multe e contravvenzioni con maggior libertà rispetto al passato. Spesso al centro di polemiche da parte di automobilisti che si sono visti recapitare multe folli, da oggi avranno maggior raggio d’azione e la legge li tutelerà in caso di diatribe e dispute legali.