Home » Monopattino elettrico, da oggi cambia tutto: se sei sprovvisto di questo non circoli più

Monopattino elettrico, da oggi cambia tutto: se sei sprovvisto di questo non circoli più

Nuove leggi in arrivo per regolamentare la circolazione dei monopattini elettrici: ecco le ultime novità per non farsi trovare impreparati e non incorrere nel rischio di non poter più circolare e dover lasciare a casa il monopattino.

Il monopattino elettrico è diventato oltremodo diffuso e virale, tanto che sono in moltissimi ormai a utilizzarlo con regolarità nelle città e nei centri abitati. Veloce, pratico e a emissioni zero, consente di spostarsi con estrema rapidità e agilità senza dover ricorrere a auto, motorini o mezzi pubblici.

Monopattino elettrico – giornalemotori.it

Spesso però se ne fa un uso scorretto che mette in pericolo e in difficoltà sia chi lo usa sia chi per strada si trova vicino: in tal senso vanno le nuove leggi introdotte in materia a inizio autunno. Tutti i guidatori del monopattino da ora in avanti dovranno attenersi a normative più stringenti se non vorranno restare a piedi.

Molte le regole introdotte da una Circolare a fine estate con la quale si elencano i punti attorno ai quali verterà il nuovo regolamento. In primis le frecce di indicazione: esse dovranno essere giallo ambra e lampeggiare con una frequenza tra 1 e 2 Hx per almeno 3 secondi. Entro il 2024 tutti dovranno adeguarsi a tali novità.

A causa infatti degli incidenti, le normative in materia sono divenute più severe: nel solo 2021 sono stati oltre 2.000 gli incidenti che hanno provocato lesioni, aumentando del 270% rispetto all’anno precedente. Una stretta necessaria dunque, che porta decisi cambiamenti.

Monopattini elettrici: ecco le novità

Partiamo dai freni: a differenza di quanto accadeva sino a ora, con le nuove leggi in materia il sistema frenante dovrà essere presente su entrambe le ruote. In tal modo esso potrà agire in modo del tutto indipendentemente essendo installato sia sulla ruota anteriore che su quella posteriore.

Lo stesso vale per gli indicatori di svolta che, come detto sopra, saranno ambra e lampeggianti per almeno 3 secondi e posti sia in fronte che in retro al mezzo. Questo perché una delle cause maggiori dei 2.101 incidenti del 2021 è stata la mancanza di segnalazione da parte di chi guidava il monopattino.

Laureati su monopattino elettrico – giornalemotori.it

Gli indicatori di svolta dovranno essere posizionati sia sul manubrio anteriore che sul dietro, ad un’altezza minima di 150 mm e al massimo a 1.400 mm dall’asfalto stradale. Qualora le frecce di indicazione fossero ben visibili sia da davanti che da dietro, sarà sufficiente averne due e non quattro. L’obiettivo è che la segnalazione di svolta sia perfettamente chiara e prevedibile così da evitare incidenti.