Home » Nissan Juke Hybrid, consumi ridotti e potenza aumentata: power unit di nuova generazione

Nissan Juke Hybrid, consumi ridotti e potenza aumentata: power unit di nuova generazione

Ecco la nuova Nissan Juke Hybrid, gioiello di nuova generazione: scopriamo tutto sul suv all’avanguardia dai consumi ridotti e dalla potenza aumentata che sta facendo sognare milioni di automobilisti.

In casa Nissan è tempo di novità, e non sono certo piccolezze: la nuova Nissan Juke Hybrid è stata lanciata da poco ed è già fenomeno di successo. Unione di potenza e risparmio di consumi, rappresenta senza alcun dubbio l’ultima frontiera delle auto fuoristrada di nuova generazione.

Nissan Juke Hybrid – giornalemotori.it

Il look accattivante la delinea come una delle auto più desiderate degli ultimi anni: la griglia frontale con contorno nero lucido ha impresso il logo Nissan, must have del brand anche su altri fortunati modelli. Una carrozzeria ritoccata rispetto alla sorella precedente, dove sotto al radiatore è stata posta una griglia per migliorare e regolare il flusso d’aria.

Ciò riduce al massimo la resistenza aerodinamica del mezzo, favorendo stabilità e tenuta di strada ottimali. Riprofilato anche lo spoiler posteriore, così come sono stati rimodellati i passaruota anteriori per migliorare il flusso d’aria durante la marcia.

I cerchi in lega sono da 17″ e a questi si aggiungono anche cerchi speciali da 19″ aerodinamici, derivati dalla Nissan Ariya, i quali completano l’assetto performante ed elegantissimo del nuovo suv. Gli interni non sono da meno, grazie alla strumentazione top e a un bagagliaio che, seppur leggermente più piccolo della collega a motore termico, porta ben 354 lt.

Nissan Juke Hybrid: potenza e risparmio assieme

Il motore ibrido sarà un 1.6 Nissan realizzato per la propulsione, dotato di 94 CV di potenza cui si aggiunge una coppia massima di 148 Nm, mentre il motore elettrico sarà da 49 CV e 205 Nm di coppia massima. Questo avrà anche uno starter o generatore della potenza di 15 Kw, progettato da Renault.

Inverter e batteria raffreddata completano la dotazione della nuova Hybrid, cui dobbiamo segnalare in aggiunta anche l’innovativo cambio multi-mode a giunti a dente al posto dei noti anelli sincronizzatori. Possibilità di 4 rapporti ICE e 2 rapporti EV, cosa che consentirà alla nuova Juke di scatenare il 25% in più di potenza e ridurre i consumi tra il 20% e il 40% a seconda dei percorsi.

Nissan juke hybrid – giornalemotori.it

In guida urbana, nell’80% dei casi analizzati si è raggiunto il 100% dell’alimentazione elettrica con brevissime fasi ibride, il che consente di viaggiare a impatto zero fino a 55 km/h. Con l’EV MODE il conducente può escludere la modalità benzina e impostare ben 3 diversi stili di guida: Eco, Normal e Sport, il tutto schiacciando il pedale e decelrando per inserire la modalità scelta.