Home » Autovelox, in questo modo non ti beccano mai: il segreto lo conoscono in pochissimi

Autovelox, in questo modo non ti beccano mai: il segreto lo conoscono in pochissimi

Sempre di più gli autovelox installati su strade e autostrade per rilevare gli eccessi di velocità: esiste un modo per eluderli che non tutti conoscono, un vero e proprio segreto in grado di farci risparmiare parecchi soldi sulle multe.

Incubo autovelox: decine di migliaia i dispositivi dislocati sulle strade e autostrade di tutto il Paese per rilevare la velocità, spesso causa di sanzioni salatissime. In un periodo di crisi ed esborsi continui, le contravvenzioni dovute a autovelox sono deleterie e preoccupanti.

autovelox – giornalemotori.it

Passare a tutta velocità davanti a un rilevatore elettronico è sinonimo di sanzione assicurata, spesso anche parecchio salata. Alcuni credono che frenare all’ultimo, non essendosi accorti prima della macchinetta, possa salvarci dalla multa: nulla di più falso e pericoloso.

Un comportamento che rischia di causare tamponamenti e incidenti a catena, mettendo a repentaglio noi e i nostri passeggeri oltre agli altri automobilisti. Occorre innanzitutto rispettare i limiti di velocità definiti dalle norme del Codice della Strada che sono di 50 Km/h nei centri urbani, 110 km/h sulle extraurbane principale, 90 sulle secondarie e 130 km/h in autostrada.

Occhio a maltempo e neopatentati: in questi due casi i limiti entro cui dover stare si abbassano ulteriormente per sicurezza e legge, causando spesso contravvenzioni da capogiro. Per fortuna, però, esistono dei criteri di tolleranza sugli autovelox che permettono di avere un discreto margine. Dettagli che non tutti conoscono.

Autovelox: come evitare il rilevamento

Credenza diffusa tra molti è che andando a una velocità molto elevata in autostrada o su strade urbane o extraurbane l’autovelox non rilevi la targa. Non è proprio così, però, perché i professionisti hanno condotto delle specifiche prove a riguardo e i risultati hanno parlato chiaro.

Le macchinette preposte al rilevamento infatti sono risultate in grado di rilevare ogni mezzo e ogni targa che passasse a velocità tra i 180 km/h e i 200 km/h, comprese le Supercar. Le sanzioni in caso di infrazione sono davvero pesanti: se lo scarto non supera i 10 km/h le cifre vanno dai 42 ai 173 euro. Ben diverso se si sfora il limite di tolleranza fino a 40 km/h, caso in cui bisogna pagare da 173 a 695 euro.

autovelox – giornalemotori.it

Ancora peggio per chi sfora il limite dai 40 ai 60 km/h: multe da 544 a 2.174 euro, oltre alla decurtazione di punti che è prevista in tutti i casi, in base alla gravità. Eppure esiste un segreto efficace per evitare la rilevazione, un metodo che funziona che in pochi conoscono: basta superare il limite di velocità mantenendosi entro i 10 km/h di tolleranza, avendo cura di non superare mai nemmeno di 1 km/h tale margine. In tal caso non pagherete nulla.