Home » Batteria scarica, ecco come far ripartire l’auto senza cavi: ci vuole un secondo e mezzo

Batteria scarica, ecco come far ripartire l’auto senza cavi: ci vuole un secondo e mezzo

L’estate fa più danni alla batteria di quanto si crede. Ecco perché- all’improvviso-  troviamo la batteria auto scarica . Dunque come prepararla per affrontare al meglio l’inverno che è praticamente ormai alle porte?

Prima dell’inverno la maggior parte degli automobilisti si prepara pensando alle ordinanze invernali per gli pneumatici, ma dimenticano la causa più frequente di panne: la batteria  dell’ auto scarica. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo per non farsi trovare impreparati…

Batteria automobile Giornalemotori.it

La batteria  d’ auto scarica è una frequente causa di panne per molte automobili ma, nonostante ciò, sono ancora moltissimi gli automobilisti, persino quelli- diciamo- ” più navigati”, che non lo sanno e così- sovente- rimangono letteralmente basiti quando ciò accade. Vediamo -dunque- ora quali sono i consigli per preparare una batteria all’inverno e cosa fare quando la batteria auto si scarica su un’auto moderna.

Alcune dritte per salvare la batteria

La temperatura ideale per la batteria auto  è di  20°C.  Si capisce – pertanto- che  più è alta la temperatura media stagionale estiva rispetto a questo riferimento e maggiore sarà l’attenzione da dedicare alla batteria prima e dopo l’inverno. Inoltre, e lo diciamo pure a chiare lettere, ricaricare la batteria  dell’ auto solo in inverno è sbagliato dal momento che  porta solo pochi benefici.

Ergo,  meglio caricarla anche durante l’estate e prima dell’autunno in base alla frequenza con cui si guida la vettura. Le temperature elevate – difatti- causano l’auto-scarica della batteria e provocano un invecchiamento precoce delle sue componenti elettrochimiche.

E tutto questo provoca in men che non si dica non il guasto ma comunque sia mettono in atto un processo di deterioramento della batteria che non è affatto da sottovalutare. Tuttavia i problemi iniziano a notarsi con il freddo, quando  il motore – per avviarsi –  necessità  di più energia elettrica. Per questo motivo la batteria dovrebbe essere testata regolarmente tutto l’anno.

Batteria automobile Giornalemotori.it

Se l’auto è usata solo per brevi distanze, l’alternatore non è in grado di caricare completamente la batteria. A maggior ragione d’inverno, quando il sole tramonta prima, si accendono più spesso tergicristalli, riscaldamento del lunotto posteriore e dei sedili,  quindi- come è facile intuire anche per chi non è un grande esperto del settore- la batteria si scarica prima. Dunque che fare? E’ meglio ricaricare la batteria durante la guida tenendo l’autoradio e le luci accessorie spente se non servono, o in alternativa ricaricare più spesso la batteria collegandola a un caricabatterie in garage.

Consigliamo poi- per il bene della batteria- di evitare soste prolungate dell’auto in quanto, in molte auto moderne, la batteria deve fornire energia anche quando il motore è spento, anche se ciò è noto  pochissimi. Infine, ricordatevi di scollegare la batteria se l’auto non si usa per troppo tempo.