Home » Nuovo obbligo, dal 15 novembre non puoi circolare più senza questa cosa; la multa è una mazzata

Nuovo obbligo, dal 15 novembre non puoi circolare più senza questa cosa; la multa è una mazzata

Dal 15 novembre non sarà più possibile circolare senza una determinata dotazione, pena sanzioni pesantissime: scopriamo di cosa si tratta per evitare di incappare in multe da capogiro, proprio all’inizio della stagione invernale. Scopriamo di più a riguardo.

Con l’arrivo della stagione fredda ormai alle porte le dotazioni invernali a bordo sono un must have imprescindibile per tutti gli automobilisti. Le condizioni meteo sempre più avverse da qui ai prossimi mesi rendono necessarie e obbligatorie precise misure per la sicurezza nostra e degli altri automobilisti.

catene da neve – giornalemotori.it

La neve, il ghiaccio e la pioggia sono fenomeni assai frequenti nella stagione alla porte e per evitare sorprese negative e imprevisti anche dannosi per la salute occorre dotarsi di tutti i mezzi necessari previsti dalle vigenti norme, a partire dalle catene e dalle gomme da neve.

Il Codice della Strada fissa nel 15 novembre la data entro la quale dotarsi di equipaggiamento invernale per poter circolare senza incappare in sanzioni e multe. Un obbligo che si protrarrà sino al 15 di aprile quando scatterà la bella stagione e le temperature torneranno miti.

Molti non lo sanno, ma avere le catene a bordo o le gomme da neve montate è obbligatorio laddove gli appositi cartelli stradali lo segnalino. Vi sono regioni in cui vige sull’intero territorio l’obbligo, come la Val d’Aosta, altre invece come la Lombardia in cui la legge varia da provincia a provincia. Occorre consultare il sito della Polizia Stradale per verificare mappe e divieti, così da non incappare in sanzioni che sono assai salate.

Catene da neve: ecco le sanzioni dal 15 novembre

Come detto, dal 15 novembre su tutto il territorio nazionale scatta l’obbligo di catene a bordo o montaggio di gomme invernali apposite. Una mancanza in tal senso porterà senza dubbio l’automobilista in questione a dover rendere conto alle Forze dell’Ordine, le quali sicuramente non potranno che somministrargli una bella contravvenzione.

Lungo tutto il tragitto invernale infatti verranno dislocati numerosi posti d blocco per verificare l’effettivo rispetto di tale normativa. Attenzione ai furbi, perché le multe sono da capogiro: chi infatti verrà pizzicato senza le suddette dotazioni tra il 15 novembre e i 15 aprile rischierà di sborsare dai 430 ai 1.731 euro!

posto di blocco per controllo invernale – giornalemotori.it

Alla salassata rappresentata dalla contravvenzione si aggiungerà anche il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di revisione del veicolo. Per le catene, in particolare, altre specifiche sanzioni attendono i distratti: se non omologate, la cifra nei centri urbani va da 81 a 168 euro. Se si venisse sorpresi su strade extraurbane o autostrade, l’esborso partirà da 84 euro per arrivare sino a 355 euro.