Home » Ferrari SF90, in arrivo la nuova versione speciale: è la più potente mai vista su strada

Ferrari SF90, in arrivo la nuova versione speciale: è la più potente mai vista su strada

Proseguono a più non posso  i collaudi per variante evoluta della Rossa più potente e amata  di sempre: aerodinamica con S-Duct all’anteriore ed effetto suolo più marcato per esaltare al massimo grado  la potenza del powertrain ibrido da 1.000 Cv, destinato ad un incremento di prestazioni che già solo su carta fanno sognare ad occhi aperti.

La vettura in questione dovrebbe  passare  sotto il codice di progetto F173SV. Ergo si tratterebbe di una grande  evoluzione di quella sigla F173 che contraddistingue la Ferrari SF90 Stradale presentata nel 2019, con la sua versione Spider arrivata due anni fa.

Ferrari SF90 Giornalemotori.it

Ora sembra che sia giunto il tempo giusto  per una SF90 Versione Speciale,  dal momento che questo sembra – e anche qui non possiamo ragionare su certezze assolute- il nome previsto per una evoluzione piuttosto profonda e acuta  sul piano aerodinamico, così come su quello prettamente meccanico, tanto da lasciar prevedere che venga superata l’attuale  addirittura potenza del suo powertrain ibrido,  che ora  è a quota 1.000 Cv.

Come – forse- molti ricorderanno nel 2018 Ferrari stupì come si deve gli esperti con la 488 pista, con motore termico tradizionale V8 turbo da 720 Cv ma -soprattutto- con l’arrivo di una soluzione aerodinamica denominata S-Duct, che era nata e poi stata ben presto  applicata in F1 nel 2008.

Ferrari SF90 Versione Speciale dovrebbe- e qui il condizionale è assolutamente d’obbligo-  riprenderne il funzionamento, con un maxi condotto centrale nel muso che convoglia l’aria attraverso il cofano e la dirige in men che non si dica  verso l’alto, generando  in tale maniera un grande carico , riducendo- nel contempo-  al minimo la resistenza all’avanzamento.

Le migliorie

Capiamo dunque, da quello che sappiamo che-  ribadiamo ” viaggia” sul terreno delle ipotesi e non ancora della certezza al 100%, che c’è in teoria il grande e assai succulento vantaggio di non penalizzare affatto  la velocità massima.

Inoltre la Ferrari ha deciso di non appesantire minimamente il design della carrozzeria con appendici vistose, che sono state  abilmente  sostituite da funzioni con soluzioni aerodinamiche.

Ed è anche – chiaramente- per questo motivo che SF90 Versione Speciale dovrebbe adottare bandelle sottoporta di dimensioni ben maggiori della Stradale, l’ennesimo simbolo, decisamente netto, di una grande evoluzione nel disegno del sotto scocca e dunque con un più accentuato effetto Venturi. In pratica si è creata una depressione dell’aria che scorre tra il fondo e l’asfalto, ottenendo come lampante risultato un’ aderenza della vettura ancora maggiormente  migliorata pure rispetto all’attuale pacchetto tecnico Assetto Fiorano, derivato  direttamente dalle varie e assai numerose competizioni, di cui dispone SF 90 Stradale.

Ferrari SF90 Giornalemotori.it

A questo punto si aspettano anche gustose novità per quanto concerne la tanto chiacchierata motorizzazione ibrida, che già la rende – per la verità- la vettura di produzione più potente mai realizzata da Ferrari. Il V8 da 780 Cv è abbinato a tre propulsori elettrici, due all’anteriore e uno al posteriore, che aggiungono ulteriori 220 Cv. Davvero niente male, vero?