Home » Targa auto, non puoi più tenerla così: la legge parla chiaro | Corri a cambiarla

Targa auto, non puoi più tenerla così: la legge parla chiaro | Corri a cambiarla

Attenzione alla targa perché se essa non è nel rispetto delle leggi potrebbero essere guai seri: ecco cosa ti aspetta qualora la Polizia ti sorprenda ad un controllo o risalga con le telecamere a questa infrazione che costerà carissimo.

Spesso per risparmiare in un periodo così complesso dal punto di vista economico molti automobilisti mettono in atto parecchie strategie e trucchetti volti a tenere in tasca qualche soldo. Eppure questi metodi tutt’altro che funzionali possono rivelarsi addirittura controproducenti e dannosi.

Polizia ferma per un controllo – giornalemotori.it

La targa dell’auto è il mezzo primario con il quale le Forze dell’Ordine sono in grado di risalire a voi in caso di segnalazioni e accertamenti di infrazioni al Codice della Strada. Tramite di essa infatti potranno risalire a voi o al legittimo proprietario per far recapitare le contravvenzioni del caso.

La targa dell’auto, stando a quanto espresso negli articoli 101 e 102 del Codice della Strada, deve essere integra, nitida e leggibile senza problemi nella sua interezza. Essa rappresenta a tutti gli effetti il documento di identità della vettura, senza la quale non è possibile rintracciare chi di dovere.

Molti a tal proposito, spesso impegnati in traffici poco leciti o animati da intenzioni non troppo nobili, modificano o alterano la propria targa per evitare che le infrazioni commesse gli causino multe e conseguenze di vario genere. Dal fango allo scotch nero per modificare i numeri, parecchie le fantasie messe in atto: ma non tutti sanno che ciò comporta conseguenze gravissime e multe da capogiro.

Targa non a norma: cosa si rischia

Circolare con una targa non integra e non leggibile, o peggio ancora alterata e contraffatta, comporta conseguenze anche gravi per il proprietario del mezzo. Vari gradi di pena in base alla gravità della situazione sono pronte a destabilizzare e colpire i furbetti.

Se la targa non è leggibile ma non per vostra mancanza (non è stata manomessa), la multa va dai 41 ai 168 euro. Se invece essa è proprio mancante del tutto, le sanzioni partono da 84 euro per arrivare a 355 euro. Il peggio, inutile dirlo, è contraffare la targa: le multe in questo caso vanno dai 1.998 ai 7.953 euro. Una bella cifra!

Polizia locale controlla targa – giornalemotori.it

Vi ricordiamo che assieme alle multe pecuniarie sopra descritte vi verranno sottratti anche diversi punti della patente, in base alla gravità delle infrazioni. In caso di recidiva, poi, le autorità possono anche disporre il fermo del mezzo fino a 3 mesi. Il consiglio è dunque quello di controllare in modo costante la targa e la sua integrità e leggibilità, perché i rischi sono davvero alti.