Home » Posti di blocco, partono i controlli a tappeto: se non sei in regola la sanzione è salatissima

Posti di blocco, partono i controlli a tappeto: se non sei in regola la sanzione è salatissima

Gli automobilisti sono spesso alle prese con controlli a tappeto e posti di blocco: in arrivo sanzioni salatissime dovute al mancato rispetto di norme e regole. Ecco a cosa fare attenzione per non incappare in multe devastanti.

Girare in auto per strada può spesso comportare inconvenienti: distrazioni, mancato rispetto di regole e normative del Codice della Strada e fatalità che possono davvero costare carissimo. Negli ultimi ani la svolta green sta imponendo politiche legate a controlli severi su emissioni e motori inquinanti.

Posto di blocco Polizia – giornalemotori.it

Parecchi infatti i posti di blocco dislocati sul territorio nazionale per arginare furbetti o distratti: sanzioni salatissime in arrivo per chi viene sorpreso non a norma con le vigenti leggi in materia di circolazione stradale. Sempre di più le persone con veicolo di proprietà che utilizza per lavoro e piacere.

L’incentivo all’acquisto di vetture a zero emissioni solo nel 2022 ha visto crescere la presenza di automobili sulle strade e autostrade del Paese. Ciò ha comportato un aumento esponenziale dei controlli a tappeto da parte delle Forze dell’Ordine le quali sono pronte a redarguire e punire severamente tutti gli automobilisti (giovani e non) che verranno pescati senza alcuni dettagli essenziali.

Dotazioni personali ed imprescindibili per poter circolare, in assenza delle quali la contravvenzione è oltremodo certa e le conseguenze fastidiose. Ciò anche e soprattutto in un periodo storico come questo in cui la crisi economica ha oberato le finanze delle famiglie.

Posti di blocco: cosa controlla la Polizia

Nei numerosi posti di blocco disposti sulle strade la Polizia Stradale intende assicurarsi che tutti gli automobilisti abbiano con sé i documenti necessari alla circolazione. Tra di essi troviamo la patente di guida e il libretto di circolazione cui in certi casi si va a sommare il certificato di assicurazione del mezzo.

In un secondo passaggio del controllo gli agenti preposti procederanno a verificare che ogni dettaglio, pezzo e componente del mezzo sia a norma con le vigenti regole. Su tutti, particolare importanza la ricoprono i dispositivi di segnalazione luminosa che non devono essere danneggiati o non funzionanti.

Posto di blocco Polizia – giornalemotori.it

In caso negativo, il conducente potrà esser obbligato alla immediata sistemazione della mancanza riscontrata anche e soprattutto in considerazione del fatto che rappresenta un pericolo. La scarsa segnalazione è infatti una delle maggiori cause di incidenti e lesioni anche gravi. Pertanto attenzione, perché in arrivo vi sono dunque salatissime multe per coloro i quali rivelano anabbaglianti che non funzionano in modo corretto, nel rispetto anche degli altri guidatori.