Home » Auto elettriche e plug in, finalmente arriva la svolta: il super bonus fa sorridere gli italiani

Auto elettriche e plug in, finalmente arriva la svolta: il super bonus fa sorridere gli italiani

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di aumentare del 50% i  bonus per l’acquisto delle macchine elettriche. Chi potrà usufruirne sarà soltanto chi presenterà un reddito ISEE piuttosto basso.

Il governo ha varato un nuovo decreto negli scorsi mesi che riguarda l’erogazione di nuovi incentivi per l’acquisto di auto elettriche o a bassa emissione di CO2.

incentivi auto
incentivi auto giornalemotori.it

Il tutto per aiutare il nostro Pianeta e contrastare il riscaldamento globale.

Ma dopo i primi 5 mesi dall’avvio degli incentivi auto 2022, i vari bonus sono stati riformulati. Quelli per le macchine endotermiche sono terminati molto rapidamente, invece,a sorpresa, rimangono ancora molto bassi quelli per le auto elettriche e completamente green.

A tal proposito, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha deciso di porre in atto un aumento del 50% del contributo per l’acquisto di veicoli non inquinanti a favore dei soggetti con redditi bassi; diventa quindi determinante per un incentivo più sostanzioso la formulazione dell’ISEE personale.

In questo modo per un’auto elettrica si potrà ricevere fino a 7.500 euro (prima erano 5.000 euro) agevolando ed accelerando in merito alla transizione elettrica.

Incentivi auto 2022: a chi spettano

Gli incentivi auto 2022 hanno subito una modifica nel corso degli ultimi giorni, e in particolare a partire da martedì 2 novembre.

Nei mesi scorsi, mediante il decreto-legge n. 17/2022, il Governo ha messo a disposizione la bellezza di 700 milioni di euro per il 2022 più 1 miliardo di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2030.

incentivi auto
incentivi auto giornalemotori.it

Di seguito la ripartizione:

  • Auto elettriche (fascia 0-20 g/km di CO2): 220 milioni di euro nel 2022, 230 milioni nel 2023 e 245 milioni nel 2024;
  • Auto ibride plug-in (fascia 21-60 g/km di CO2): 225 milioni di euro nel 2022, 235 milioni nel 2023 e 245 milioni nel 2024;
  • Auto termiche (fascia 61-135 g/km di CO2): 170 milioni di euro nel 2022, 150 milioni nel 2023 e 120 milioni nel 2024;
  • Veicoli commerciali N1 e N2 elettrici: 10 milioni di euro nel 2022, 15 milioni nel 2023 e 20 milioni nel 2024;
  • Motocicli e ciclomotori elettrici: 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024. Nel 2022 il fondo è stato rifinanziato con ulteriori 20 milioni di euro;
  • Motocicli e ciclomotori termici: 10 milioni di euro nel 2022, 5 milioni nel 2023 e 5 milioni nel 2024.

Questa ripartizione, però, potrebbe subire delle modifiche nel corso dei prossimi anni. Tutto dipenderà dalle varie richieste, come già sta accadendo in questo 2022.

Gli incentivi per l’acquisto delle auto elettriche vengono erogati ogni anno, per sensibilizzare molto di più le persone all’acquisto di veicoli completamente green e poco inquinanti.