Home » Caro carburante, spunta la luce in fondo al tunnel: ufficiale il calo dei prezzi | Ecco chi ne beneficerà

Caro carburante, spunta la luce in fondo al tunnel: ufficiale il calo dei prezzi | Ecco chi ne beneficerà

Dopo mesi di  vero e proprio inferno, si inizia di nuovo a vedere – almeno in parte- la luce. Ecco la notizia che gli automobilisti italiani aspettavano con ansia: finalmente le cose tornano a muoversi lentamente verso la normalità, lo dicono i dati e i numeri.

Sono stati mesi davvero molto ma molto difficili per gli automobilisti che possiedono automobili a combustibile tradizionale ma anche per chi ha l’auto con l’impianto a metano. La guerra, le sanzioni e la scarsità di risorse hanno creato un problema non da poco al distributore. Finalmente, sembra che i prezzi di un tipo di carburante stiano tornando ad essere quanto meno accettabili. E gli italiani tirano un bel sospiro di sollievo!

Caro carburanti Giornalemotori.it

Gli ultimi mesi non sono stati affatto clementi con gli automobilisti italiani ma finalmente, una notizia conferma un andamento positivo che permetterà loro di non dover mettere mano al portafoglio in modo ossessivo al distributore. La crisi economica globale dovuta alla difficoltà di approvvigionamento di combustibili e gas non è stata ancora del tutto superata, questo no,  ma si inizia a vedere uno spiraglio che fa ben sperare. Infatti, come confermano i dati e gli osservatori del campo, il prezzo dei combustibili è in discesa ed -in particolare-, un prodotto che aveva toccato un prezzo che farebbe ridere se non fosse drammaticamente vero,  ha perso circa il 50% del proprio costo molto rapidamente proprio negli ultimi giorni. Ecco cosa hanno detto stampa, esperti ed associazioni per la difesa dei consumatori che ora possono fare un piccolo salto di gioia.

E’ sceso il prezzo del metano

Il prezzo del metano al distributore è in calo e la notizia è ufficiale. A riportarla è stato  Gianpiero Benedetti del Danieli Group, società che si occupa proprio di approvvigionamento energetico. Dopo i picchi di ben 5 Euro al litro raggiunti ad ottobre, il prezzo dell’importante gas con cui si possono anche propellere le automobili starebbe piano piano tornando a valori non bassi ma comunque sia  accettabili. Lo stesso Benedetti ne è convinto e ha detto alla stampa: 2Ci saranno ancora delle oscillazioni ma possiamo dire che il peggio è passato. Ci aspettano 12-18 mesi di ribasso”. Che dire? Si tratta- indubbiamente- di una  notizia che mette finalmente gli automobilisti forniti di un’auto a GPL in una posizione meno scomoda dopo che il mese scorso l’inflazione ha toccato un livello da assoluto cardiopalma.

Caro carburanti Giornalemotori.it

Il metano dunque cala di prezzo, oscillando tra i 2,8 ed i 3,4 Euro al litro,  che è -certamente- un prezzo ancora alto ma non esorbitante come prima . Inoltre  sappiamo che continuerà a scendere, ergo possiamo tirare un bel sospiro di sollievo per poi storcere il naso pensando che- purtroppo- la  crisi energetica non è ancora  finita  e che  la benzina è ancora sopra l’Euro e sessanta per litro.