Home » Assicurazione, non tutti conoscono questa regola: tienila ben a mente o finirai in rovina

Assicurazione, non tutti conoscono questa regola: tienila ben a mente o finirai in rovina

Incubo assicurazione auto: è obbligatoria anche se tenete la vettura inattiva in box e questo potrà impoverirvi ulteriormente. Una salassata senza scampo nella quale occorre tenere ben a mente una regola. 

In un periodo di crisi globale economica e sociale senza precedenti l’assicurazione auto risulta senza ombra di dubbio una delle spese più difficili ed impattanti. Famiglie e automobilisti hanno spesso a che fare con un paradosso in grado di impoverire le finanze: pagare la polizza anche per vetture che non si usano o che si è deciso di non far circolare per risparmiare.

tagliandi assicurazione – giornalemotori.it

Secondo una nuova e recente norma del Parlamento Europeo anche un veicolo fermo in box deve essere assicurato. Non importa se esso circoli o meno in strada, deve aver effettuato il pagamento pena sanzioni anche molto severe. Una novità che taglia le gambe a tutti coloro i quali speravano almeno di risparmiare qualcosa.

Grava anche e soprattutto tale provvedimento su chi per non sborsare più cifre folli per assicurare l’auto ha scelto i mezzi pubblici. Una opzione valida ma che se sommata a una spesa per un mezzo che non si utilizza diviene oltremodo senza senso. Un circolo vizioso che impoverisce sempre i guidatori e le loro famiglie.

Per fortuna esiste però un metodo che consente di risparmiare come si riusciva fino a poco tempo fa. Si tratta di piccoli escamotage e trucchetti che in molti non conoscono ma che potrebbero a fine anno farci ritrovare in tasca parecchi soldi. Vediamo di che si tratta.

Non pagare la polizza auto: ecco come

I trucchetti in questione sono piccoli ma efficaci e sempre più utilizzati, anche se non ancora noti a tutti. Per evitare di versare la polizza per i mezzi che teniamo fermi in garage occorre renderli non utilizzabili. La loro incapacità di poter circolare li esenterà dal versamento tanto temuto.

Ciò è possibile levando una parte fondamentale senza la quale è impossibile mettere in moto il mezzo. Ve ne sono parecchi in una vettura, la scelta non sarà difficile. Un escamotage estremo ma che potrebbe rivelarsi oltremodo necessario al di la di ciò che il Parlamento Europeo ha introdotto come ulteriore norma.

ricevuta assicurazione – giornalemotori.it

Essa riguarda il massimale che verrà portato in questi termini: le compagnie di assicurazione dovranno garantire 6.450.000 euro a incidente, al di là delle persone coinvolte o ferite nel sinistro. Prima la cifra si fermava sui 5 milioni di euro e, qualora la persona sia ferita essa può essere rimborsata fino a 1 milione e 220.000 euro.