Home » Parcheggi, non mettere mai più l’auto così: rischi 335€ di multa

Parcheggi, non mettere mai più l’auto così: rischi 335€ di multa

Molti autisti hanno il vizio di parcheggiare sopra i marciapiedi, che sono una parte della strada riservata ai pedoni. Se si viene beccati la multa può essere molto salata.

Uno dei più grandi problemi per coloro che guidano la macchina è quello di trovare parcheggio. Nelle grandi città risulta un’impresa molto ardua, data la presenza di una grande quantità di veicoli.

parcheggi
parcheggi giornalemotori.it

Molte persone, invece che utilizzare le strisce blu a pagamento o perdere tempo cercando un posto dove lasciare la macchina, preferiscono fare i furbi e lasciare la loro vettura sul marciapiede dove è severamente vietato dal Codice della Strada.  Se si viene beccati la multa può essere molto salata.

Parcheggiare sul marciapiede è vietato dal Codice della Strada

Per molti automobilisti è oramai cosa comune parcheggiare sul marciapiede, che rappresenta quella parte della strada adibita al passaggio dei pedoni. Anche la legge vieta alle auto di sostare su questa parte della strada.

Inoltre il marciapiede viene spesso usato alle persone in carrozzina. Quindi rappresenta anche un fattore morale non parcheggiare su di essi. É sempre meglio trovare le strisce blu e pagare.

parcheggi
parcheggi giornalemotori.it

A vietare l’utilizzo di marciapiede per le macchine è il Codice della Strada con l’articolo 158, che ne vieta sia la sosta che la fermata. La multa può risultare molto salata, poichè oscilla dagli 84 ai 335 euro.

La legge riguarda anche i motorini e non solo le macchine. In questo caso la sanzione va dai 40 ai 163 euro. In tutto questo si perdono anche due punti sulla patente di guida e se l’auto dovesse ostruire il passaggio del pedone, in quel caso l’auto potrebbe venire anche rimossa.

La sanzione può arrivare solo dalla Polizia Municipale. Ma le altre forze dell’ordine possono avvisarla in caso intravedano l’infrazione.

In alcuni casi, però, si può fare ricorso per la multa appena presa. Ci sono diversi casi. Il primo è che un ausiliario del traffico decida comunque di multare l’automobilista. Il secondo è che sarebbe consentito parcheggiare sul marciapiede per eventi straordinari. Il terzo, invece, è che la multa riporta delle indicazioni errate, quindi si va verso l’annullamento.