Home » Rifornimento, tocca sempre questa cosa: prima di farlo ti salverà la giornata

Rifornimento, tocca sempre questa cosa: prima di farlo ti salverà la giornata

Neppure quando si fa benzina si possono dormire sonni tranquilli: il rischio di spiacevoli inconvenienti è infatti in agguato. Ecco come evitarlo e preservarsi durante le soste di rifornimento per non incappare in brutte sorprese.

Fare benzina non è affatto una situazione in cui rilassarsi troppo, perché comporta rischi e pericoli che troppo spesso sottovalutiamo. I vapori invisibili possono infatti generare violente esplosioni e danni irreparabili, specie se a contatto con l’elettricità statica: ecco perché vedete tutti che riempiono le taniche di carburante appoggiandole con attenzione per terra.

area di rifornimento – giornalemotori.it

Esistono però ulteriori situazioni in cui occorre stare vigili e ben attenti ai rischi: l’elettricità statica se si trova vicino ai gas e ai fumi rilasciati dai carburanti può fungere da miccia di accensione, rischiando di creare un vero e proprio disastro. Esistono alcuni modi, per fortuna, per disinnescare questa pericolosa bomba a orologeria, come vedremo tra poco.

Attenzione anche ai vestiti: essi strofinandosi sui tessuti dei sedili potrebbero generare carica elettrostatica che, una volta che la nostra mano impugna l’erogatore, fungerebbe da miccia. Basterebbe una scintilla piccolissima per causare un’esplosione paurosa.

Pensiamo a quando ci togliamo il maglione in una giornata di vento e sentiamo una piccola scossina elettrostatica: pensatela a contatto con la benzina! Una situazione di potenziale gravissimo pericolo da scongiurare ad ogni costo. Per fortuna, esiste un metodo infallibile che in pochissimi conoscono.

Elettricità statica e vapori del rifornimento: occhio!

La pericolosità della situazione sopra descritta richiede una soluzione efficace ed immediata che possiamo applicare per fortuna ad ogni rifornimento. Un piccolo gesto all’apparenza insignificante ma che potrebbe davvero salvarci la vita. Un gesto che non costa fatica, che almeno una volta abbiamo fatto tutti alla guida.

Per evitare che l’elettricità statica inneschi una scintilla a contatto con i gas dei carburanti occorre infatti toccare con la mano lo specchietto. Questo gesto farà in modo che la scarica elettrostatica vada a sparire di colpo, liberandoci così dal rischio di danni ed esplosioni o altri incidenti gravissimi.

toccare lo specchietto congro carica elettrostatica – giornalemotori.it

Elimineremo così dal nostro corpo ogni briciolo di carica elettrostatica, il che ci consentirà di effettuare il rifornimento in totale calma e serenità senza correre più alcun rischio. Una raccomandazione: se per caso vi dovesse capitare di vedere una scintilla anche minuscola fuoriuscire dall’erogatore, fermatevi immediatamente e interrompete il rifornimento. Toccate una parte metallica della vostra auto, come lo specchietto, per liberarvi della carica e riprendete in serenità le operazioni a cui vi stavate dedicando. Un piccolo accorgimento che vi salverà la vita.