Home » 1600€ di multa, l’hai già fatto ma è vietatissimo: stai attento perché lo vedono

1600€ di multa, l’hai già fatto ma è vietatissimo: stai attento perché lo vedono

Guardare lo smartphone alla guida, da oggi, costerà carissimo: in arrivo multe salatissime e persino il ritiro della patente. Un giro di vite necessario messo in atto a seguito di un usanza sempre più diffusa e oltremodo pericolosa per la sicurezza.

Alzi la mano chi non l’ha fatto almeno una volta: guardare lo smartphone mentre si è alla guida è un gesto ormai involontario, eppure potrebbe costarci carissimo. Secondo le nuove norme del Codice della strada, infatti, incappare in questa distrazione potrebbe portare a sanzioni pesantissime, fino addirittura al ritiro della patente.

Guida con lo smartphone – quifinanza.it

Varato da poco, il testo presente nel Codice della strada parla chiaro: chiunque verrà sorpreso alla guida con un tablet, un telefonino o un pc in mano non avrà scampo. Una decisione impopolare ma dolorosamente necessaria, a fronte di un aumento esponenziale di sinistri e infortuni stradali dovuti all’uso errato dei dispositivi tecnologici.

Le cifre sono davvero da capogiro: si va dai 422 ai 1.647 euro di multa, a causa di una infrazione ritenuta gravissima come allontanare le mani dal volante. Un gesto ormai divenuto abitudine per molti di noi ma che potrebbe causare scontri e danni anche letali.

In agguato c’è anche il ritiro della patente fino a 2 mesi, e per i recidivi le multe aumenteranno fino a sfiorare i 2.588 euro. Un giro di vite deciso e intransigente, dunque, che comporterà anche la decurtazione dai 5 ai 10 punti di patente. Del resto, come si suol dire, di necessità virtù. Ma le novità del nuovo Codice della strada non finiscono certo qui.

Sanzioni nuove per reati vecchi

Tra le novità in merito alle sanzioni previste dal nuovo Codice della strada, oltre all’uso dello smartphone alla guida, ecco anche una stretta importante nei confronti della sosta vietata. Per chi parcheggia l’auto sulle strisce dei disabili è prevista la decurtazione di 4 punti e una sanzione fino a 647 euro.

Scooter dentro anche loro nel calderone, con multe per soste vietate fino a 308 euro: eccezione però per i 125 che, finalmente, potranno circolare su autostrade e strade extraurbane. Buone nuove per le future mamme: le strisce rosa saranno gratuite per chi ha bimbi in auto sotto l’anno di età.

Controllo della polizia locale – automotorinews.it

Per chi venisse invece fermato alla guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, sanzioni salatissime: si va dai 422 ai 1.697 euro di multa, oltre all’obbligo di non sottrarsi al test dei laboratori mobili preposti lungo la linea stradale. In arrivo, in compenso, un occhio di riguardo per i fumatori: non sarà multabile chi fuma alla guida, cosa che invece si era ventilata fino a pochi mesi fa.