Home » Codice della strada, alla fine è diventato obbligatorio: da oggi stai attento alla nuova legge

Codice della strada, alla fine è diventato obbligatorio: da oggi stai attento alla nuova legge

A partire dalla data del 6 luglio 2022 il nuovo regolamento Ue 2019/2144 impone alle case automobilistiche l’installazione della scatola nera nei loro mezzi. Con tale nuovo provvedimento l’obiettivo numero uno è quello di  diminuire il numero di morti sulle strade dell’Unione Europea.

L’obbligo di installazione delle scatole nere sulle proprie autovetture riguarda tutte le case automobilistiche a partire dal 2022, per le nuove omologazioni e dal 2024 su tutte le immatricolazioni. Solo le nuove autovetture avranno quindi l’obbligo, ma molti utenti, a fini di sicurezza e vantaggio su polizze auto , stanno-per la verità- già montando strumenti similari nei propri veicoli. E si parla anche di sconti…

i vantaggio della scatola nera
Scatola nera obbligatoria anche sui veicoli di terra dal 2022

Al nuovo decreto sulle scatole nere oltre alle automobili pertanto dovranno attenersi alle nuove direttive anche autocarri, bus e mezzi di grande dimensione. La sicurezza delle strade dell’Unione Europea è stato un argomento  davvero molto ma molto discusso  anche recentemente. Chiaramente  l’obbiettivo principale  è  quello di rendere sempre più sicuri i commerci e i viaggi in automobile. Già molte volte abbiamo sentito parlare del recupero della scatola nera in caso di incidente aereo, e ora questo dispositivo varrà anche per  veicoli di terra.  Ma come è strutturata?

Possiede un GPS incorporato per controllare gli spostamenti dell’auto e tiene traccia di vari dati durante l’utilizzo del mezzo. La scatola nera non rivelerà- tuttavia- soltanto gli spostamenti e la  posizione in tempo reale. Potrà- difatti- rilevare pure  la velocità dell’autoveicolo in un preciso momento, tenendo conto della marcia inserita, dell’accelerazione o della sua decelerazione.

Alla scatola nera non “sfuggirà più niente”, ricostruzioni precisissime delle dinamiche

La scarola nera -inoltre- potrà anche verificare il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza in un eventuale impatto e registrerà l’audio ambientale all’interno dell’autoveicolo. Ma anche a veicolo spento si rileva immensamente utile, avendo- come poco fa già detto-  il GPS incorporato. Ergo, in caso di furto, è  praticamente quasi immediato il rintracciamento del veicolo rubato. Grazie a questo dispositivo, risulta poi ben  più agevole effettuare i rilevamenti di un incidente stradale. Infatti alle Forze dell’Ordine basta esaminare i dati presenti nella scatola nera per capire le dinamiche dell’incidente.

i vantaggi della scatola nera
Scatola nera obbligatoria anche sui veicoli di terra dal 2022

 

Nonostante tutto questo l’utenza italiana è ancora piuttosto scettica sul suo impego . Tutto potrebbe sembrare perfetto e impeccabile ma il timore è quello- invece- che i dati possano essere rintracciati e utilizzati per altri scopi. Ma i produttori assicurano  che quest’ultimi possono essere scaricati soltanto dalle Forze dell’Ordine e/o dalle compagnie assicurative. Altro dato che fa rassicurare- e non poco-  è che la scatola nera può memorizzare soltanto i 30 secondi precedenti e i 5 secondi successivi di un incidente. I vantaggi  poi non sono solo per le compagnie assicurative ma  anche per  l’utente che  si trova in polizza un bello sconto. Di quanto? Diciamo che  il  risparmio varia dal 20% al 15% se si decide oggi di installare una scatola nera.