Home » Tagliando Auto, finalmente puoi fare a casa tranquillamente: ecco la guida completa

Tagliando Auto, finalmente puoi fare a casa tranquillamente: ecco la guida completa

Da oggi ogni automobilista potrà finalmente fare il tagliando a casa propria. Una notizia straordinaria, anche e soprattutto in relazione al periodo di grande crisi economica che attraversa il nostro Paese. Una boccata di ossigeno per ogni famiglia, dunque, che potrà risparmiare su questa costosa operazione di manutenzione. Ecco la guida completa.

I filtri dell’aria dell’abitacolo sono tra le componenti più soggette a usura e consumo e, pertanto, vanno sostituiti regolarmente. Un’operazione riassumibile in quello che comunemente chiamiamo “tagliando auto“: un ulteriore costo per le famiglie, già oberate da spese e scadenze.

Filtro abitacolo da sostituire – mycoyote.net

Ma da oggi è possibile fare a casa queste manutenzioni essenziali. I filtri antipolline puliscono l’aria del vostro abitacolo, rinfrescando l’aria e rendendola respirabile. Essi infatti riducono di molto gli allergeni contenuti nell’aria, così come abbassano il livello delle polveri che andremo ad inalare.

Ciò comporta un chiaro vantaggio per la nostra salute: addio starnuti, tosse e mal di gola dovuti al ricircolo di fumi e sostanze nocive attraverso il condizionatore d’aria. Una svolta che porterà vantaggi sia a chi guida ogni giorno nel traffico sia a chi sale ogni tanto in auto per un viaggio o un breve tragitto.

Pulire i filtri dell’abitacolo a casa è facile e conveniente, basterà seguire alcuni passaggi importanti per essere certi di non trascurare nulla. Operazioni che preserveranno i nostri polmoni da allergeni, fumi nocivi e polveri sottili deleterie per la nostra incolumità, risparmiando anche nel costo dell’officina. Scopriamo come fare.

Filtro auto: l’importanza della manutenzione

Secondo alcune stime, il filtro dell’aria andrebbe sostituito ogni 20-25.000 km, ma questo dato può variare in base a tanti fattori, su tutti il luogo dove usiamo l’auto. Se guidiamo spesso in città e nel traffico, occorre accorciare i tempi di manutenzione per evitare che carbono e polveri nocive si accumulino, finendo nei nostri polmoni.

Un filtro intasato, oltre a rendere l’aria dell’abitacolo irrespirabile e inquinata, impedirà al sistema di riscaldamento e raffreddamento di funzionare in modo corretto. Ciò comporterà anche uno sforzo maggiore del motore, aumentando usura dello stesso e i costi futuri di manutenzione.

Filtro dell’abitacolo nuovo – wheels.iconmagazine.it

Sostituite il filtro dell’abitacolo con regolarità, basta poco: con un cacciavite rimuovete le parti che ostacolano il lavoro come vani e alloggi, così da poter estrarre il filtro da cambiare. Il nuovo filtro deve essere assolutamente quello indicato espressamente dal produttore del veicolo per non incappare in problemi amministrativi o di sicurezza e igiene. Una volta che avete posizionato il nuovo filtro, rimontate con il cacciavite coperchi, alloggi e viti assicurandovi che sia tutto a posto.